Thai Traditional Lanna Chet Hak

Antica tecnica cinese del guasa
Chet Hak è la denominazione Thai della tecnica cinese del “Guasa”. Il termine Guasa deriva da “Guat” (che significa scorticare o raschiare) e “Sah” (che significa sabbia; sabbia probabilmente intesa come corpo fastidioso o dannoso da rimuovere come, ad esempio, le cellule morte).
Il Chet Hak ha forma di lama, non tagliente, di diverse foggiature e materiali, dal legno al corno di bufalo. Scivolamenti e sfregamenti vengono eseguiti con l’utilizzo di lozioni oleose o acquose.

Molte donne lo usano come valido rimedio antirughe sul viso, in particolar modo in prossimità dei lati degli occhi, sulla fronte e sul collo.

Il principio su cui si basa il Chet Hak è simile a quello dell’agopuntura e di tutti quei trattamenti definiti “massaggi a pressione”, con la sostanziale differenza che vede l’impiego di un corpo a forma di spatola o coltello (non tagliente) per imprimere la pressione necessaria per agire sulla pelle e sul sistema linfatico, per ridare giusto impulso alla circolazione energetica e sanguigna rafforzando così il nostro corpo.

Si ritiene che, attraverso l’uso corretto del Chet Hak, si riesca a detoxificare e disinfiammare l’area interessata. Durante il trattamento la zona può assumere un colore dal rosso al viola scuro, tipico di un ematoma, che dovrebbe andare via nel giro di 5/10 giorni.

I trattamenti vengono ripetuti una volta sparito il rossore finché, eliminato il problema, il  Guasa non provocherà più alcuna reazione cutanea.

Il trattamento è particolarmente adatto in tutti quei casi in cui si vuole intervenire in modo profondo per:

  • la rimozione locale dello stress e delle fatiche della quotidianità;
  • la stimolazione del metabolismo finalizzato al benessere generale;
  • la  detoxificazione localizzata del corpo;
  • migliorare la circolazione energetica, sanguigna ed il metabolismo;
  • il trattamento del meteorismo e flatulenza.

Nei testi di medicina tradizionale cinese e thailandese, il Chet Hek – Guasa viene utilizzato:

  • in presenza di accumulo di tossine;
  • per incrementare l’ossigenazione nel sangue e nei tessuti utili in determinate problematiche;
  • per migliorare la vita del nostro cuore e di tutti gli altri organi interni;
  • per lenire dolori diffusi cronici e non;
  • per stimolare la circolazione energetica, sanguigna e linfatica;
  • in stati di raffreddamento, infiammazione ed affaticamento (stress fisico ed emozionale);
  • per rafforzare il sistema immunitario;
  • per rallentare il processo di invecchiamento;
  • per bilanciare la secrezione ormonale;
  • nel trattamento delle malattie;
  • nel trattamento del viso come trattamento anti rughe/anti age.

Origine

Il Chet Hak è un’arte per il benessere tra le più antiche e particolari, giunta e ancora praticata ai nostri giorni.

Le sue origini risalgono ad oltre 3000 anni fa: veniva abitualmente praticata in Cina già dalla dinastia Tang (618 -907) e Ming (1368 – 1644), per ridurre le problematiche riguardanti soprattutto le spalle, la cervicale, le giunture, problemi alle vene e ai muscoli, strappi, distorsioni, artriti, accumulo di tossine.

A chi si rivolge

È rivolto a tutte le persone, uomini e donne, oltre i 18 anni.

ATTENZIONE: bisogna essere disposti ad avere chiazze più o meno marcate e di superficie variabile di colore rossastro o violaceo, che spariscono col tempo (v. foto).

AVVERTENZE

È vietato, controindicato o indicato con particolari accorgimenti esecutivi in alcune delle seguenti situazioni: lacerazioni/ferite aperte o infezioni cutanee, infiammazioni o distorsioni in fase acuta (nelle 48 ore), operazioni chirurgiche negli ultimi 12/24 mesi, febbre alta, periodo mestruale, gravidanza, problemi vascolari, cardiaci, pressori, vene varicose, trombo flebiti, emofilia, cancro, diabete.

Abbigliamento

Maglietta e calzoni di tessuto leggero (cotone) che permettano di lasciare scoperte le parti interessate.

Durata

Generalmente da un minimo di 50 minuti ad un max di circa 2 ore.

Costi

Da 40 a 90 euro.

INFO CONTATTI

Sede di Savona

tel 019 920 0072 oppure 347 456 2929

e-mail savona@shivagottm.it

Whatsapp 

Sede di Genova

tel 320 718 0080

e-mail genova@shivagottm.it

Whatsapp 

Sede di Sabaudia

tel 340 521 2425

e-mail sabaudia@shivagottm.it

Whatsapp 

Sede di Udine

tel 347 370 9102

e-mail udine@shivagottm.it

Whatsapp